Fuorisalone 2014, design di cartone con Lessmore

di Eleonora Pucci Commenta

Mattoni, sistema componibile in cartone

Lessmore è una giovane azienda italiana nata dalla creatività dell’architetto e designer Giorgio Caporaso, che nell’ambito dell’ecodesign, studia in particolare le molteplici possibilità di utilizzo del cartone.

Al Fuorisalone 2014, sarà presente con i suoi pezzi di design in varie location a dimostrazione che i tradizionali complementi d’arredo possono essere sostituiti dalle forme sostenibili del cartone adattandosi a location ed esigenze pubbliche quanto private, senza rinuncia alcuna all’estetica e alla qualità.

Less, seduta in cartone e legno

Less è il nome dedicato alla seduta in cartone e legno, dove le contaminazioni di diversi materiali servono a disegnare una linea leggera  ispirata al motto “less is more”, ottenere il massimo con il minimo. La seduta è da sempre nel mondo del design oggetto di studio approfondito che necessità di soluzioni ergonomiche, rispondendo a requisiti di funzionalità, resistenza meccanica e durevolezza nel tempo.

Le gambe di Less sono linee rette che convergono fino a sostenere il piano di seduta, ammorbidito da arrotondamenti armonici ed esatti. Comodo da spostare e facilmente assemblabile, questo pezzo di design che punta alla semplicità, è pensato per adattarsi agli spazi contemporanei sia lavorativi che commerciali. E’ possibile sostituire con pezzi di ricambio le parti danneggiate dall’usura e una volta separata in parti distinte diventa totalmente riciclabile con smaltimento differenziato.

Mattoni, sistema modulare in cartone e legno

Altra novità presentata al prossimo fuorisalone, è un pratico sistema modulare da impiegare per realizzare pareti attrezzate, divisori interni e librerie. Adatto all’allestimento di vetrine e all’arredamento di negozi e tempory shop, Mattoni è una creazione di grande flessibilità, ottenuta mediante il montaggio di un perno che tiene insieme i vari pezzi e permette di orientarli singolarmente nella direzione desiderata.

Realizzata in cartone, e nella variante in legno la struttura è leggera ed autoportante. Si presta ad essere personalizzata con l’aggiunta di piani e schermi da inserire che permettono di variarne l’aspetto per forma e intervenire sul colore, ottenendo una serie di combinazioni possibili praticamente infinite.

Tappo, tavolo in cartone e legno

Tappo invece è il progetto di un tavolino già in commercio, ma che è stato reinterpretato in una nuova versione dotata di filtro antibatterico in cartone. Questo ha la capacità di depurare l’ambiente in cui viene collocato grazie ad una lunga ricerca e sperimentazione condotta in collaborazione con il politecnico di Milano. Per questa azione è stata sfruttata la naturale capacità del cartone, che con i suoi canali ondulati permette naturalmente di convogliare l’aria da filtrare con l’ausilio di una ventola.

Il tavolo intelligente ed ecocompatibile, realizzato in cartone alveolare e bambù, che sfrutta la tecnologia per migliorare la qualità della vita e offrire utilità nel rispetto dell’ambiente.

Trovate qui la nostra serie dedicata al Fuorisalone 2014

Foto | Studio Giorgio Caporaso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>