Green utopia, arredamento ecologico al Fuorisalone 2014

di Gianni Puglisi Commenta

Dall’8 al 18 aprile, presso la Fabbrica del Vapore a Milano, si apre la manifestazione Green utopia, che presenta un coraggioso scenario in cui la barriera tra natura e costruito viene trasformata in proficuo rapporto dialogico.

L’evento nasce nell’ambito dello Sharing Design organizzato da Milano makers, la giovane associazione senza scopo di lucro, costituitasi per riunire in una rete mondiale i produttori indipendenti di design. In occasione del Fuorisalone 2014, designers e progettisti, avranno a disposizione uno spazio di oltre duemila metri quadrati per presentare le proposte più innovative nel campo dell’architettura e del design eco sostenibile.

In vetrina le soluzioni  più creative e contemporanee del vivere green, con costruzioni in bambù, paia e terra cruda che si propongono di infrangere molti dei tabù legati alla progettazione, sperimentando in maniera originale l’efficienza dei materiali e delle tecniche di lavoro ecocompatibili.

Le proposte, incentrate sul tema dell’architettura vegetale e in risposta anche alle esigenze economiche attuali, traggono ispirazione dalle tecniche di lavorazione di culture lontane, che hanno fatto del verde una risorsa costruttiva. Sarà possibile scoprire l’impiego della terra cruda e le sue doti ecologiche, verificare le proprietà di isolamento termico e di resistenza ai fenomeni sismici delle costruzioni in paia.

Altri protagonisti saranno il bambù, posto sotto i riflettori per le sue proprietà statiche e il salice, capace di vere e proprie architetture organiche viventi. Non mancherà inoltre, un ampio spazio dedicato al natural design e alla sempre più diffusa agricoltura urbana, tra orti terapeutici e coltivazioni domestiche.

La Fabbrica del Vapore si trasformerà per dieci giorni in una città dal cuore green per sensibilizzare l’opinione pubblica attorno alla necessità di tracciare una nuova filosofia del costruire, ispirata ai principi di sostenibilità e basso impatto ambientale. I prototipi e i progetti in esposizione, saranno la dimostrazione concreta che la possibilità di percorrere questa strada non è soltanto un’utopia, ma un’alternativa valida e possibile.

Animata da workshop e attività didattiche durante il giorno, Green utopia, si trasformerà in spettacoli di luci e proiezioni, per mezzo di serate animate da performance e musica, con l’obiettivo di integrare l’elemento naturale nello stile di vita del nostro tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>