Pop art e anni ’80 di nuovo un trend?

di Valentina Cervelli Commenta

Pop art e anni ’80 di nuovo un trend? Era qualcosa nell’aria da un po’ di tempo e facilmente intuibile da come pian piano stessero ritornando specifiche colorazioni nei make up ed in particolare nei rossetti. E cosa dire dei capi glitter? Immaginate ora il tutto trasfigurato nel design d’arredamento.

Bisogna ricorda senza averne paura, che l’arredamento degli anni ’80 era quello caratterizzato dall’eccesso nella scelta dei colori, dai contrasti a tutti i costi e dai complementi di arredo più bizzarri che la mente umana potesse concepire. Era, lo abbiamo accennato, il momento in cui la pop art era affermata negli Sttai Uniti e tutto era molto “chiassoso” e per molti privo di profondità. Nel nostro paese, in particolare, la gente scopriva le resine sintetiche, il poliestere, il perspex e tutte quelle cose che ora sono considerate “normali” ma che un tempo erano l’eccezione che riusciva a trasformare il tutto in qualcosa di nuovo.

 

Di certo erano materiale perfetto per giocare con le sfumature di colore e lasciarsi andare a qualsiasi esperimento cromatico degno di questo nome, dando spazio non solo a mobilio eccentrico e colorato ma anche a stampe interessanti dal punto di vista della pop art in grado di riprendere piccoli grandi temi. I ritratti di grandi artisti rivisti alla Andy Wharol style, le fantasia geometriche nella colorazione delle pareti e negli sfondi dei vari gadget si stanno pian piano riaffermando portando nuovamente in auge uno stile che non sappiamo ancora se sia un bene rivivere ma non siamo ancora sicuri se sia possibile da fermare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>