Arredare con antiquariato: solo stile classico?

di Valentina Cervelli Commenta

Quando si vuole arredare la propria abitazione con dell’antiquariato bisogna adattarsi ed inserire tali complementi solo in un ambiente caratterizzato da uno stile classico? La risposta è no, a patto che si sappia trovare una giusta misura.

Spesso è il dettaglio a fare la differenza e quando si decide di utilizzare degli oggetti di antiquariato questa frase diventa più vera che mai. Ed a meno che non si stiano arredando gli spazi per la prima volta, eventuali elementi entreranno direttamente all’intero di un ambiente che ha già un suo stile preciso. A prescindere da quello scelto, è importante non avere paura di osare. Un oggetto antico può trovare il suo spazio perfetto anche all’interno di un contesto moderno, rendendolo davvero unico e dotato di un tocco personale.

Va sottolineato: molto dipende dalla scelta: certamente un mobile del ‘600 mal si sposa con un contesto moderno, ma nulla vieta ad esempio di puntare su gadget ed oggettistica più minuta che può inserirsi con sagacia nel resto dell’arredamento spiccando e contemporaneamente donando al tutto quel pizzico di originalità in più che non guasta mai.  Insomma, la decisione di acquistare un oggetto di antiquariato si rivela quasi sempre un’ottima scelta per ciò che concerne l’arredamento, soprattutto perché si tratta di qualcosa che va oltre alle tendenze passeggere che il settore può presentare, spesso utilizzando il design moderno.

Insomma, se si vuole inserire dell’antiquariato nella propria casa è importante ricordare due cose: non avere paura ed utilizzare misura nelle scelte fatte in modo da raggiungere la perfezione.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>