Poltrone relax e massaggianti: fate il pieno di riposo

di Gianni Puglisi Commenta

Sveglia presto, lavoro intenso fino alle cinque. Ritorno a casa, doccia e… sprofondo sulla mia poltrona. Certo, sarebbe molto meglio se fosse una poltrona relax come quella che vedete nella foto, con meccanismo elettrico che è capace di fare dei veri e propri massaggi. Un pieno di relax per riprendersi da una giornata stressante e dedicarsi mezz’oretta davanti alla televisione prima di andare a letto.

Le poltrone di Tino Mariani hanno un innovativo meccanismo di acciaio disponibile per tutte le poltrone relax e massaggianti. Inoltre le poltrone relax di Tino Mariani sono disponibili in tanti stili e colori, adatte quindi ad ogni tipo di arredamento, dal più classico al più moderno.

La poltrona Aida è ideale per un ambiente con arredamento classico, disponibile con rivestimento in tessuto completamente sfoderabile, dalle forme morbide e delicate e perfetta per chi vive in ambienti dal gusto tradizionale ma non vuole rinunciare alla tecnologia massaggiante. Ha un’imbottitura in poliuretano espanso indeformabile a densità differenziata.

Se invece volete qualcosa che si adatti al vostro soggiorno moderno, magari in stile minimal, potete scegliere Mizar, la poltrona relax disponibile con rivestimento in tessuto, microfibra, eco pelle o pelle. Si può realizzare solo con meccanica elettrica ed è previsto l’inserimento di opzional come il roller system, copri poltrona e cuscini poggiareni e poggiatesta. Questa poltrona ha un grande impatto estetico ed è perfetta per una zona living contemporanea.

Se quello che cercate invece è una chaise-longue, Tino Mariani ha ideato Ethos, una chaise-longue dal design ultra moderno, confortevole, morbida e dotata del sistema di massaggio Elicos. Elicos è un sistema di massaggio con frizione plasmante termoriscaldante, che grazie al sistema orbitale sferico consente di avere un massaggio costante e omogeneo su tutta la superficie della schiena. Insomma non avete che l’imbarazzo della scelta.

Photo Credit| Tino Mariani

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>