Oploft, la scrivania attiva per chi vive al computer

di Gianni Puglisi 1

Si chiama Oploft, l’ha ideata una società danese prendendo atto della nostra vita sempre più sedentaria e sempre più condannata ai ‘lavori forzati’ sia pure solo virtuali, cioè al computer, e vuole offrire la soluzione per non lasciare che i nostri muscoli si atrofizzino né che aumenti il rischio di incorrere in malattie cardiache e obesità a causa della stasi per ore, inchiodati alla postazione di lavoro in ufficio o a casa. Si tratta di una scrivania attiva che permette di sollevare schermo e tastiera del computer in modo da lavorare sia in piedi che seduti a casa o in ufficio: quelle semplici idee che fanno la differenza…

 

 

Una scrivania che permetta a chi sta al computer per molte ore al giorno di sgranchirsi le gambe,  lavorare in piedi, insomma una scrivania ‘attiva’ che consenta di spostarsi in diversi punti della casa.

In base a queste idee una società danese ha creato Oploft con l’orgoglio di fondere stile nordico, qualità e design intuitivo. Si tratta di un ampio piano di lavoro ergonomico, cioè realizzato in modo tale che possa esserci la migliore integrazione possibile tra lavoro umano, macchina e ambiente, dotato di un meccanismo che consente di elevare facilmente la scrivania fino a renderla di tutte le altezze desiderate, grazie a un sistema pneumatico assistito da una molla di sollevamento.

 

Utilizzabile sia a casa che altrove,  la scrivania è abbastanza leggera da essere facilmente spostata avendo una struttura pieghevole o chiusa se non la si utilizzi.  Infatti pesa solo 12 chili, ma ma ne può sostenere fino a 40. Si aziona in maniera semplice tirando una maniglia laterale che attiva il meccanismo di sollevamento, che si blocca quando si lascia andare la maniglia, ed è proprio progettata pensando allo spazio per le gambe, infatti il piano sporge di 10 centimetri a tal fine.

Lanciata sul sito di crowdfunding Kickstarter, questa scrivania dal design minimal eppure molto robusta, potrà essere ricevuta in anteprima da chi la supporterà con una donazione, con uno sconto a partire da ottobre-novembre 2016. Un’idea semplice quanto intelligente, per non dimenticarci della nostra salute.

 

Fonte e foto oploft.com

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>