Scolapiatti o organizer da scrivania, la Manhattan in silicone di Luca Nichetto

di Gianni Puglisi 1

Si chiama Inception e trae ispirazione dall’omonima pellicola cinematografica di Cristopher Nolan l’ultimo progetto del designer Luca Nichetto.

Per il marchio Seletti ha disegnato un piatto a base quadrata, interamente in silicone. Uno stralcio in 3d di Midtown Manhattan che diventa un quartiere in miniatura riprodotto con attenzione ai dettagli e in scala. Sulle torri e lungo le strade, si appoggiano e si incastrano piatti, bicchieri e altri accessori da cucina lasciati ad asciugare.

Uno scolapiatti originale e comodo che non esita a diventare un organizer da scrivania, dove far spazio a lettere e accessori da cancelleria. La città in silicone crea i reticoli adatti per consentire gli incastri degli oggetti e insieme si piega sotto il loro peso, adeguandosi anche alle diverse dimensioni e alle variabili di spessore.

Nichetto racconta che l’idea è nata dal regalo di un amico, un modellino dell’‘isola di Manhattan che non aveva alcuna particolare funzione. A forza di osservarlo è sopraggiunta l’ispirazione, leggendo nei volumi a diversa altezza e negli spazi vuoti tra questi, la naturale capacità di ospitare, sostenere e permettere l’incastro degli oggetti.

La scelta del silicone ha permesso di ottenere uno stampo tridimensionale preciso, ma anche leggero e flessibile. Un pezzo di design che si adatta a risolvere funzioni diverse ed  anche un elemento d’arredo che non passa inosservato né in cucina né sulla scrivania. Disponibile in più varianti di colore, per le versioni rosa, blu e grigio.

Il progetto è stato presentato a New York, durante la quarta edizione di Wanted Design, dimostrando o spirito di ricerca e creatività che contraddistingue il made in Italy.

Foto | luca nichetto

 

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>