Nero nell’arredamento: come regolarsi

di Valentina Cervelli Commenta

Arredare in total black è spesso una sfida e non solo per via dell’illuminazione che deve essere ben pensata fin nei minimi particolari, ma anche per il fatto che equilibrio deve diventare la parola d’ordine. Cerchiamo di comprendere insieme come regolarsi.

La prima cosa da fare è comprendere quanto davvero si vuole che questo colore sia predominante: non bisogna rinunciare totalmente al total black se lo si vuole, ma è necessario essere in grado di giocare in modo adeguato con le varie tonalità e texture di questo colore per non raggiungere un risultato noioso o non stimolante. Certamente è più consigliato, soprattutto se si hanno dei bambini e tanto estro creativo, inserire il nero nell’arredamento attraverso le pareti lavagna o complementi d’arredo che posseggano le stesse caratteristiche.

Con questo tipo di approccio si può infatti dare sfogo alla propria fantasia disegnando e cambiano sfondi continuamente… o semplicemente usare lo spazio per prendere appunti e scrivere liste.  Un altro modo per inserire correttamente il nero nell’arredamento è quello di accoppiarlo con colori accesi o fluorescenti: l’effetto shock è immediato e di gusto. Certo non si tratta di uno stile per tutti, ma il risultato finale può essere davvero entusiasmante: ed ottenibile anche scegliendo i complementi di arredo ed i mobili di questo colore. E che dire dell’utilizzo di marmo nero come materiale di rivestimento? In questo caso bisogna assicurarsi di avere abbastanza metratura da poter, nonostante la scelta di colore, avere ampio respiro: non bisogna dimenticare che il nero “sfina”e che questo è valido anche per ciò che concerne la casa.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>