Lettini prendisole: da dove cominciare?

di Valentina Cervelli Commenta

Dove cominciare quando si ha la necessità di acquistare dei lettini prendisole? Forme, colori: quale è la scelta giusta? Per comprenderlo davvero bisogna partire da un presupposto: essi non sono di uso esclusivo per la spiaggia, ma si adattano e sono inseribili in qualsiasi tipo di esterno.

Il lettino può divenire il fulcro dell’arredamento esterno in una casa, sia in presenza di una piscina che semplicemente di un angolo relax: esso consente di prendere il sole in comodità e per tale motivo deve rispondere a determinate necessità. La prima? Deve essere ovviamente comodo: come ci si può rilassare se il lettino non ha una forma che si adatta a sostenere bene il corpo della persona?

Lo stile può essere scelto proprio in base a questa discriminante. Sembrerà assurdo, ma di solito quelle più sinuose e particolari sono anche quelle che risultano essere più morbide e confortevoli per qualsiasi tipologia di fisico. E per ciò che riguarda i materiali sono i sintetici a vincere di solito nelle preferenze delle persone, sebbene non passino mai di moda quelle in legno e quelle in bambù, che sono in grado di evocare con il loro aspetto spiagge assolate. Di certo è innegabile che siano perfette in quanto a resistenza agli agenti atmosferici. Anche i lettini in vimini con capotte sono molto interessanti: spesso costano un po’ di più ma proteggono bene dal sole e donano privacy. E che dire di quelle matrimoniali dotate di baldacchino?

In questo caso il livello sale e di molto, rendendo questo complemento d’arredo perfetto per ottenere uno spazio lussuoso ma romantico.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>