Feng Shui, arredare in armonia

di Gianni Puglisi Commenta

Il Feng Shui è un’antichissima arte taoista cinese che si propone di utilizzare lo spazio per aumentare il benessere psico fisico di chi lo abita.

I termini Feng e Shui, significano rispettivamente “vento” e “acqua” e secondo alcune interpretazioni sono associate allo Yin, elemento femminile e allo Yang, componente maschile. Questa filosofia muove dall’assunzione che la disposizione dell’arredo, l’orientamento degli ambienti, la scelta dei colori e la presenza di luce naturale insieme determinino la presenza di campi magnetici ed energetici in grado di influenzare la qualità della vita.

Il primo importante gesto da compiere corrisponde al mettere in ordine. Si tratta secondo il Feng Shui, di un’azione prima mentale e in seguito fisica che permette all’individuo di liberarsi di tutto ciò che è accessorio, liberando lo spazio dal superfluo. L’accumulo di oggetti non necessari sembra costituisce un ostacolo al flusso naturale delle energie positive, favorendo il ristagno di condizioni statiche.

Nella scelta dei materiali vanno prediletti quelli naturali come il metallo, il legno o la pietra evitando soprattutto le materie plastiche che, nella loro artificiosità si pongono come filtro di separazione tra l’uomo e la natura, rallentandone il contatto e disperdendo nell’ambiente il più delle volte sostanze che alterano la salubrità degli interni.

La luce ha un ruolo determinante e il Fengh Shui suggerisce il massimo impiego di illuminazione naturale da filtrare attraverso apposite tende che tuttavia non ne alterino la cromia con le fantasie o i toni troppo saturi e vivaci. Le finestre dovrebbero essere sufficientemente grandi e rivolte su cortili interni o affacci silenziosi, lontani dal caos e dal disturbo acustico.

Anche i colori determinano l’atmosfera che riempe la stanza e per ogni ambiente è importante stimolare sentimenti adatti. Mentre il rosso e l’arancio tendono ad aumentare la predisposizione alla comunicazione, colori come il verde o il blu nelle sue gradazioni, sono adatti agli ambienti destinati al riposo e al relax.

Stanza da bagno e cucina nella distribuzione spaziale non dovrebbero essere frontali l’una rispetto all’altra secondo il Feng Shui, per evitare il passaggio diretto di germi e in particolare la sala da pranzo dovrebbe essere orientata o verso Sud-Ovest o Nord-Est. Queste direzioni infatti sono dominate dall’elemento Terra, legato alla salute e all’alimentazione, nonché alla condivisione sociale.

Il verde è una presenza necessaria, che sia all’interno della casa o in eventuali giardini e balconi, purché sia curato con la giusta dose di attenzione. Una vegetazione incolta o abbandonata a se stessa entra in conflitto con il flusso delle energie positive e del resto prendersi cura delle piante è un’attività di per sé terapeutica.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>