Doccia da esterno, quando la comodità non può mancare

di Gianni Puglisi 1

La doccia da esterno è senza dubbio un lusso: spesso associata alla presenza di una piscina, è un elemento indispensabile e di indubbia comodità per chi vuole rinfrescarsi tra una tintarella e l’altra senza rientrare in casa. Ma quando si sceglie una doccia da esterno è indispensabile non mettere mai in secondo piano il comfort: insomma il design è importante ma deve andare di pari passo con un uso della doccia che sia facile e immediato.

Inutile dunque piazzare la doccia in un angolo della casa scomodo da raggiungere, magari buio e poco illuminato dal sole: la doccia da esterno deve essere pensata per impreziosire il giardino, dunque risulterà perfetta se piazzata in un angoletto che potrebbe trasformarsi in una vera e propria oasi di relax.

LENTI, IN CASA E GIARDINO GLI ARREDI DELLA SIGNORA DEL COLORE

Anche se in Italia la doccia da esterno non è ancora molto diffusa, c’è da notare come negli ultimi tempi sia leggermente in aumento le persone che hanno cominciato a contemplare la sua presenza in giardino. Non è un caso infatti che il Salone del Mobile di Milano che da poco si è concluso abbia presentato una vasta collezione di docce da esterno, di design e assoluto comfort, a dimostrazione che oggi più che mai è questo un elemento considerato per l’allestimento dello spazio verde.

IL GIARDINO È PIÙ ESOTICO SE SI PIANTA ANCHE IL GOMBO

Tanti i modelli: da quelli più semplici, a quelli che prevedono un concept di doccia che salvaguardi la privacy proteggendo anche dal vento grazie a un elemento in vetro serigrafato. Coodità e design si fondono!

Foto | Thinkstock

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>