Comodino, complemento utile ed eclettico

di Valentina Cervelli Commenta

Non bisogna mai incorrere nell’errore di non considerare il comodino come un complemento d’arredo non importante per la stanza da letto. Non è niente di passato o sopravvalutato: esso è utile e può essere eclettico nel suo aspetto.

Senza contare che tale a livello estetico lo si può rendere anche in seguito all’acquisto. Esso è comodo perché consente di poggiare sulla sua superficie un libro, il lume per illuminare il letto, gli occhiali o il cellulare da tenere in camera. Insomma, è senza dubbio il migliore amico della persona che occupa il letto.  Ed incredibilmente, tra le tendenze d’arredamento di questi ultimi tempi, quelli da inserire in una stanza matrimoniale possono essere anche di diversa tipologia. Va sottolineato, difficilmente si cede alla tentazione del disomogeneo a meno che non si punti ad avere una camera da letto di design: altrettanto vero è però che in caso di piccoli spazi si tenda a puntare a soluzioni fantasiose per inserire all’interno della stanza il comodino.

E quando si parla di fantasia si chiamano in causa addirittura vecchie sedie con la seduta impagliata di quelle che andavano ai tempi dei nostri nonni e che possono essere riportate eventualmente alla vita con un pizzico di estro e della buona tintura o smalto.  O ancora gli scaffali di quelli che vengono venduti smontati: il loro costo ridotto consente non solo di dare vita a speciali comodini ma anche a librerie comode ed eclettiche. E cosa dire di cassette della frutta di legno impalate in modo professionale e ridipinte? Tra fai da te ed interlocutori del settore la scelta è pressoché infinita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>