Come scegliere il parquet: decorato o no?

di Valentina Cervelli Commenta

Il parquet è una delle pavimentazioni più alla moda e classica allo stesso tempo: la sua capacità di personalizzazione rende questo pavimento uno dei più amati. Quando ci si trova davanti alla sua scelta meglio puntare su un parquet decorato o semplice?

La domanda esige una risposta piena e soddisfacente: di certo per optare in tal senso è necessario un budget di tutto rispetto. Questo perché come pavimento il parquet necessita di essere non solo composto di legno di tutto rispetto ma di essere posato con cura da professionisti e questo si traduce nel non farsi attirare da prezzi troppo scontati o offerte che nasconderebbero quasi sicuramente del materiale non adeguato ed una scarsa cura dei dettagli. Sottolineato ciò, va detto che un parquet decorato ovviamente viene a costare di più di uno semplice.

E non stiamo parlando in questo caso di listarelle di legno semplice di vario colore ma vere e proprie decorazioni che danno vita a immagini specifiche una volta conclusa l’installazione. Il parquet è una pavimentazione che si adatta perfettamente sia a case arredate in stile country che ad appartamenti residenziali. Un parquet decorato è perfetto per un salone dall’ampia metratura, magari dotato di un camino e di grandi finestre atte ad illuminare la stanza: la decorazione in questo modo ha la possibilità di divenire protagonista dell’intero vano e questo è qualcosa che non deve essere sottovalutato e che non merita di passare inosservato.

Se si hanno grandi spazi e la possibilità di farlo, optare per un parquet decorato ne vale la pena: in caso contrario, di certo non si rimarrà delusi nel rimanere sul tradizionale.

Photo Credit | Xilo 1934

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>