Come arredare una casa mobile?

di Valentina Cervelli Commenta

Come arredare una casa mobile? Bisogna uscire dal preconcetto (sbagliato) che questo tipo di abitazioni non possano essere arredate in modo tanto interessante quanto una casa tradizionale: spesso infatti si tratta semplicemente di modificare un poco e fare un upgrade di ciò che viene dato in dotazione.

Certo, si tratta di una soluzione abitativa che non è diffusissima in Italia ma che non per questo non merita di essere conosciuta: questo tipo di abitazioni viene di solito sfruttata dai campeggi, che ne ricavano perfetti bungalow e da chi è interessato a poter usufruire di una locazione comoda e sicura senza impelagarsi nella costruzione ex novo di muratura sul proprio terreno. Quel che è importante comprendere immediatamente è che nella maggior parte dei casi si ha a che fare con una metratura che consente di lasciarsi andare alla fantasia ed al proprio gusto personale. In questo caso, se non si vuole usufruire di una soluzione personalizzata offerta dal venditore della stessa, si può senza problema alcuno arredare la casa mobile proprio come si farebbe con una tradizionale.

Ovviamente la discriminante maggiore tra un arredo classico e uno moderno sarà rappresentata dal grado di umidità del luogo e della sua gestione: a meno che non si possa contare su una coibentazione efficiente, il legno non sarà troppo sfruttato come materiale, prediligendo stili che possano effettivamente non riportare danni sul breve periodo. Per il resto si può optare per mobili salva spazio tanto quanto per quelli tradizionali: l’importante è gestire al top la metratura, senza riempire troppo e mantenendo una vivibilità accettabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>