Bagno di design può essere comodo?

di Valentina Cervelli Commenta

Può un bagno di design essere comodo?  E’ una domanda che viene spontaneo porsi nel momento in cui ci si trova davanti alle offerte proposte dalla maggior parte degli interlocutori di settore. Può essere qualcosa di molto bello e dalle linee ricercate essere comodo?

La stanza da bagno nel corso degli anni ha cambiato la sua essenza e la sua vivibilità: un tempo era considerata solo un “servizio” di cui usufruire al bisogno e non un locale dove effettivamente passare del tempo a prescindere dal lavaggio del proprio corpo o dall’espletamento delle funzioni corporee. Ora al pari di altre parti della casa il bagno necessita di una sua anima e di essere “comodo”.  E’ possibile? La risposta è si, sebbene sia necessario eseguire dei distinguo: un bagno di design in stile minimal difficilmente avrà la vivibilità di uno più tendente al classico che al suo interno, grazie ad un ampia metratura, può trovare spazio per una seduta (di design anch’essa).

Il vero segreto per arredare un bagno di design ricercando la comodità è quello di affidarsi a soluzioni personalizzabili il più possibile in grado di saper sfruttare bene gli spazi. Ecco quindi che scegliendo soluzioni di una certa eleganza e dalle linee ricercate è possibile non rinunciare alla vasca da bagno, punto focale di una stanza comoda ed adatta a tutte le esigenze.

Design significa anche rubinetteria ricercata: via libera quindi a soluzioni creative ed all’utilizzo di materiali moderni e dalla facile manutenzione che consentano una vivibilità molto spiccata e soddisfacente.

Photo Credit | Nuova Termosanitaria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>