Arredo bagno: tendenze 2018

di Valentina Cervelli Commenta

Il bagno è una delle stanza più belle e contemporaneamente difficili da arredare: scopriamo insieme quali sono le tendenze che si sono andate sviluppando in questo 2018 sottolineando come la  parola “design” è senza dubbio quella più ricorrente nel descrivere ciò che sta piacendo in questo momento.

Inutile girarci intorno: estetica e funzionalità con un pizzico di tecnologia rappresentano la soluzione migliore per qualsiasi stanza da bagno. Sebbene quest’anno il vintage sia una delle tendenze più amate, nel bagno questo assunto viene quasi del tutto stravolto perché le persone cercano stile ma anche un sistema all’avanguardia in grado di funzionare e stupire allo stesso tempo.

Generalmente è possibile vedere come i sanitari più apprezzati siano quelli che non poggiano a terra dando in generale un’impressione di leggerezza e di modernità che piace molto a chi arreda, a prescindere dal modo in cui si decide di approcciare il resto della stanza. Va ricordato: i punti fermi del 2018 per ciò che riguarda il bagno sono funzionalità ed estetica, ecco perché si punta all’utilizzo di materiali naturali ma lavorati e cesellati in modo tale di durare molto di più nel tempo.

In questo caso ad essere più utilizzati sono pietra e legno ad essere scelti per pavimenti e rivestimenti piuttosto che il marmo che per quanto molto bello presenta un costo esagerato rispetto a quelli che spesso sono i budget a disposizione. I mobili a doppio lavabo continuano ad essere la soluzione più richiesta mentre a sorpresa il sanitario trova il colore: non più bianco ma nero, beige, terra, griglio e blue in ogni sfumatura trovano ampio spazio. E docce e vasche? Sempre più orientate al benessere.

Photo Credit | Igea Marina

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>