Arredamento primavera: via libera a fiori

di Valentina Cervelli Commenta

Arredamento primavera? Via libera ai fiori! Quale elemento migliore di questo per rinfrescare l’ambiente nel quale si vive. E non parliamo solamente dei fiori recisi da inserire in vaso.

Essi infatti rappresentano un importante elemento di colore e design in grado di modificare con poco sforzo quella che è l’immagine della casa, donando allegria ed allo stesso tempo personalità. Arredamento primaverile basato su fiori? Può essere espresso in molti modi: a partire da complementi d’arredo che possono assumere pattern o forme floreali fino per l’appunto all’immissione di piante in casa.  In questo caso però vogliamo soffermarci sulla prima possibilità: la motivazione risiede nel fatto che sono molte le particolari creazioni che gli interlocutori del settore ci offrono.

A partire da divani componibili come il Mah Jong di Kenzo Takada che ispirato al famoso gioco consente di aggiungere più che un guizzo d’arte alla nostra living room o il Dandelight, la lampada dello Studio Drif ispirato alla struttura del fiore di tarassaco, quel fiore “cotonoso” che spesso facciamo volare via con un soffio quando lo incontriamo sulla nostra strada: in pratica questa lampada è formata da un “gambo” di rame collegato ad una batteria da 9V ed ad una lampadina il cui corpo centrale è stato creato con il fiore vero di tarassaco rimontato petalo per petalo. Un accessorio incredibilmente bello e delicato in grado di fare la differenza in una composizione d’arredo primaverile.

Ma non serve, ad ogni modo, l’oggetto di design per ottenere buoni risultati: basta dar via a pattern floreali sulla tappezzeria o sulla carta da parati per conquistare il giusto effetto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>