Il tavolino pieghevole TavolinoMono Clino

di Gianni Puglisi 2

TavolinoMono ha approfittato dell’ultime edizione del Salone del Mobile di Milano per presentare la sua novità più interessante, il tavolino pieghevole TavolinoMono Clino, dall’aria divertente e originale. Per l’occasione è stato scelto il contesto più creativo e frizzante della manifestazione, cioè il Ventura Design District e il calendario degli appuntamenti del Fuorisalone 2016.

Il tavolo Clino si presenta con una struttura davvero inattesa visto che non solo è pieghevole, pratico e versatile ma si muove anche, sfruttando l’idea della monoruota anteriore, proprio come una carriola di cui ricorda le forme. Il piano sganciato e la struttura capace di ruotare sull’asse rende questo tavolo molto più versatile di quanto non possa sembrare.

L’altezza, da chiuso, si riduce a 40 centimetri e in questo modo l’ingombro è minimo. Allo stesso tempo non si rinuncia alla grande funzionalità di un tavolino pieghevole classico che si può allestire in quattro e quattr’otto dove e quando serve, con rapidi gesti. Quando è il momento di riporlo il telaio leggero, la ruota e la maniglia integrata consentono di spostarlo altrettanto velocemente e senza sforzo.

Il design semplice ma funzionale rende questo complemento d’arredo l’ideale per i nostri terrazzi nella bella stagione. Sarà perfetto anche in giardino o in veranda ma saprà dare il suo meglio persino in cucina o negli ambienti di servizio della casa, addirittura in un ufficio dall’ambiente creativo o nella camera dei ragazzi. In definitiva ovunque possa servire un complemento d’arredo agile e originale.

La struttura è verniciata in bianco opaco o in nero e ciò rende questo accessorio facile da inserire in ogni ambiente ma allo stesso tempo fa risaltare le tinte vivavi della ruota a contrasto, disponibile in diverse colorazioni.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>