Specchi di design, il perché di una scelta

di Valentina Cervelli Commenta

Specchi di design? Una scelta stupenda senza dubbio ma è davvero adatta a tutti?  La risposta può essere positiva, a patto che si abbia la mente aperta e non si veda questo oggetto solo per la sua funzione ma anche come potenziale complemento d’arredo.

Gli specchi di design sono in grado di cambiare dal giorno alla notte una stanza e di questo sia architetti che interior designer ne sono a conoscenza. Ed è questo il motivo per il quale questo elemento non viene utilizzato solo per dare profondità agli ambienti ma come vera e propria decorazione. Immaginate uno specchio di design a forma di uomini e di donne nei cartelli? Un simile oggetto fu creato qualche anno fa Andrea Lucatello: un’opera incredibile e perfetta per delle living room moderne ma effettivamente quante persone avrebbero il coraggio di lasciarli inserire nella propria abitazione?

Vero è allo stesso tempo che specchio di design non significa per forza avere a che fare con qualcosa di iper-moderno: si possono trovare dei complementi di stile classico con decorazioni particolari atti ad adattarsi perfettamente a contesti che virano sul vintage e sul “barocco“. L’Art Nouveau è per esempio perfetta per abbinarsi allo shabby chic od a simili contesti più antichi e ricercati.

Il vero compromesso tra gli specchi di design ed il loro ambiente di destinazione sono le versioni senza cornici, molto minimalisti nella maggior parte dei casi ed in grado di adattarsi a qualsiasi ambiente. In fin dei conti alla fine, l’unica cosa che si deve imparare a fare è non lasciarsi “limitare”.

Photo Credit | Dalani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>