Second hand economy, è boom in Italia

di Gianni Puglisi Commenta

Il mercato dell’usato anche e soprattutto per l’arredamento sta spopolando in Italia dove si parla con sempre maggiore insistenza di second hand economy. Si tratta di acquistare oggetti e soprattutto mobili di seconda mano, assicurarsi il risparmio ma anche una serie di oggetti di qualità. 

Il mercato dei mobili usati è molto florido e molto smart, basta pensare al fatto che per vendere un mobile su internet ci vogliono soltanto 2 settimane.  Gli annunci di vendita ormai sono quasi 790 mila in Italia. Lo racconta un’infografica del programma Essere o Avere di Radio 24 che s’interroga anche su cosa effettivamente cercano gli italiani nel mercato dell’usato.

La cucina secondo questa ricerca è l’ambiente per il quale gli italiani sembrano fare più acquisti. Poi ci sono le ricerche degli armadi e infine la ricerca del divano. E a comprare, questo è un dato molto interessante, sono soprattutto le donne che interpretano molto bene anche il ruolo di venditrici oltre che di compratrici. Il trend è quello di sbarazzarsi di tutto quel che non serve più o è considerato inutile e superfluo da alcuni ed essenziale da altri.

Internet è il canale di vendita più gettonato e ha sbaragliato la concorrenza dei giornali di annunci. Ma una volta acquistato il mobile o il divano su  internet, pensate che il gioco sia fatto? In realtà non è così: prima di tutto bisogna scegliere uno stile per arredare, vintage, bric-à-brac, rustico o quant’altro e poi valutare se sono necessari dei piccoli restauri.

Un pizzico di fai da te le guide che vi abbiamo fornito nel tempo vi saranno di certo utili per capire il tipo d’intervento da fare e le modalità d’azione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>