Rinnova il tuo spazio all’aperto con i consigli di IKEA

di Gianni Puglisi Commenta

Se sei di uno di quelli che preso tempo per tutta l’estate prima di avviare i lavori sul balcone, se sei di quelli che sono riusciti a sprecare ogni occasione di risparmio durante i saldi, allora sei tra coloro che dovrebbero leggere attentamente i consigli di IKEA per rinnovare gli spazi esterni. 

Si parte da un caso pratico, dal giardino di Leanne che pur essendo molto spazioso, rimaneva a lungo inutilizzato per l’impossibilità temporale di riorganizzare gli spazi adeguatamente. Non è un caso che sia dovuta intervenire una stilista, Catherine Huckerby, per aiutare Leanne nell’impresa di trasformare questo spazio in un luogo in cui rilassarsi, cucinare, mangiare e trascorrere il tempo insieme alle sue figlie.

Il primo suggerimento che arriva dalla stilista è questo:

“Sia che si abbia un piccolo balcone o un grande giardino, è possibile creare un senso di continuità tra interno ed esterno. Decidiamo innanzitutto come intendiamo utilizzare lo spazio: per intrattenere gli ospiti, mangiare, rilassarci, coltivare le piante o giocare. Per creare un ambiente intimo, raggruppiamo le sedie in un punto appartato, rivolgendole verso la vista migliore. Con un ombrellone e un’illuminazione soffusa, lo spazio all’aperto diventa il luogo ideale per leggere e rilassarsi in qualunque momento della giornata. Se si colloca la zona pranzo vicino alla cucina, risulterà più comodo andare a prendere il cibo e le bevande, mentre i mobili flessibili, come le sedie impilabili e il tavolo allungabile, sono perfetti quando si hanno ospiti”.

Un balcone sempre funzionale ma anche adatto a moltiplicare lo spazio vivibile a disposizione sulla base degli abitanti della casa e dei loro invitati. Com’era il balcone?

E com’è stato trasformato…

Un miracolo sempre possibile?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>