Personalizzare mobili low cost

di Valentina Cervelli Commenta

Non sempre ci si può permettere di arredare la propria casa con del mobilio costoso e finemente decorato: scegliere delle soluzioni low cost, allo stesso tempo, non significa però dover rinunciare ad una certa personalizzazione che si adatti allo stile che più si gradisce.

L’esempio più alto in tal senso sono i mobili dell’Ikea: il loro basso costo, nonostante delle linee piacevoli, è spesso accompagnato da una completa mancanza di colore o decorazione. E’ in questi casi è necessario far volare la fantasia, non avere paura di darsi da fare e fare del decoupage il proprio migliore amico. Per prima cosa è possibile decorare l’esterno: in commercio esistono moltissimi adesivi in grado di adattarsi perfettamente ad ogni superficie. Queste sono soluzioni pensate essenzialmente per chi non ha una grandissima manualità e che in questo caso, nell’ambito del fai da te, deve solo preoccuparsi di incollare perfettamente ciò che è stato scelto. Chi è dotato di talento o è in grado di disegnare con successo dovrebbe occuparsi della personalizzazione dipingendo con smalti e vernice adeguata direttamente sul mobilio.

Esterno sì, ma anche interno.  Se l’esterno per quanto semplice si adatta al proprio senso estetico, è possibile decorare l’interno dei propri armadi o librerie. Anche in questo caso non serve molto: semplicemente un pizzico di fantasia e degli adesivi che rimandino a stili o particolari personalizzazioni. Insomma, non ci si deve accontentare della propria scelta low cost senza modificarla con quel pizzico di vita o colore che può renderla interessante a livello estetico tanto quanto un mobile di lusso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>