Lagoon, il mare e il suo incanto in un tavolo

di Gianni Puglisi Commenta

Volete trovare un po’ di mare, anzi proprio un assaggio di oceano, con tanto di rilievi, profondità e sfumature cromatiche a secondo del livello delle acque, in casa? Incredibile ma vero: tutto questo è racchiuso in un tavolo, a dir poco unico nel suo genere, che si chiama Lagoon proprio perché simula, riuscendoci assai bene, l’effetto di una laguna caraibica. L’ha ideato e realizzato l’artista e designer Alexander Chapelin di La Table, un progetto che realizza pezzi unici e su misura,  grazie a una miscela speciale di travertino, legno e resina.

 

 

 

Lagoon è un tavolo basso, da caffé, molto particolare. Il processo di lavorazione complesso e con qualche segreto, coinvolge maestranze, artigiani e scultori. Spiega Alexander Chapelin:

Il modello Lagoon è un tavolino scolpito in un pezzo di marmo di travertino. Scaviamo gradualmente per creare la riva della laguna. Poi aggiungiamo la resina passo passo per ricreare il volume dell’oceano sul tavolo.

I livelli differenti riproducono la profondità del mare, dando l’effetto di una laguna caraibica in miniatura.

 

 

Per ottenere questa incantevole illusione di mare e un risultato estetico di grande suggestione, su ogni strato di fondale sono state versate resine speciali con una tecnica solo in parte rivelata. Certo risalta l’effetto specchiante della resina che rende la cristallina trasparenza del mare, mentre colore e caratteristiche del marmo ricreano rive sabbiose. Come nei modellini architettonici, sono stati intagliati dislivelli a gradoni  a ricreare la laguna e le pendici di un oceano.

 

 

Un fatto è certo: il designer si è ispirato ai meravigliosi fondali dell’isola caraibica di Saint Martin, località in cui c’è il suo studio personale.

 


Chapelin non produce mai un pezzo identico all’altro. E questo tavolo basso fa parte di una serie ‘lagunare’ con variazioni continue. L’artista francese, figlio di artigiani, orgoglioso di aver cominciato a dipingere a 5 anni e a 14  iniziato a modellare la pasta sintetica fimo, è specializzato nel lavorare resine epossidiche, poliestere e nelle tecniche commiste.

 

Fonte e foto latable.house  e boredpanda.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>