Come rinfrescare la casa con poco

di Valentina Cervelli Commenta

E’ possibile rinfrescare la casa con poco se si sa come gestire alcune piccole modifiche al meglio: è sbagliato pensare che non si possa ringiovanire la propria abitazione se non ristrutturandola di sana pianta.

Dare un nuovo look alla propria magione spesso passa davvero per piccoli ma importanti cambiamenti. Il primo riguarda le tende: è incredibile quanto modificare questo elemento alle finestre possa risultare in un effettivo cambio di sensazioni relative all’ambiente. Esse fanno la differenza: ovviamente si può puntare su qualsiasi modello si voglia, già pronto oppure da modificare fai da te, prendendosi cura e tempo di agire su orlo e arricciature in modo da ottenere il migliore risultato possibile.

Il tessuto più adeguato? Cotone o lino per le stanze come la cucina, il bagno e il salone a seconda dello stille, ma non si devono disdegnare broccato e seta per camere da letto, e living room. Il consiglio maggiore? Quello di puntare a tende lunghe che arrivino fino a terra, in grado di rendere il vano più spazioso ed elegante.

Un altro elemento in grado di cambiare l’aspetto di una casa senza troppi problemi è il cuscino: più se ne aggiungono, soprattutto in saloni e camere da letto, maggiore è l’effetto che si può ottenere. Ovviamente in questo caso diventa basilare scegliere il modello ed il colore giusto. Il tutto deve essere armonioso e ben strutturato. Come materiali non bisogna avere paura di affidarsi anche a pelliccia sintetica e velluto. Infine, ma non per importanza, se si vuole rinfrescare la casa con poco, piante e fiori recisi possono essere gli alleati migliori.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>