Come arredare al top la cantina

di Valentina Cervelli Commenta

Come arredare al top la cantina? Di certo non è una stanza che tutti posseggono all’interno della propria abitazione, ma la sua “rarità” non sottintende che non vi debbano essere dei “consigli” da seguire per ottenere il meglio da questo vano.

La prima cosa che deve essere tenuta sotto controllo in questa tipologia di stanza è la temperatura. Essa deve rimanere il più possibile costante ed adatta per la conservazione dei vini: questo significa che bisogna inserire dispositivi che tendono a surriscaldarsi con molta attenzione e lontano dalle bottiglie. Fatta questa premessa è importante tenere da conto che la cantina può e deve essere un locale attrezzato per vivere la convivialità: una sorta di sala hobby ben strutturata dove si ha la possibilità, tra le altre cose, di conservare nettari.

Le regole base da seguire alla fine sono le stesse che si seguirebbero arredando un enoteca professionale: la prima scelta è quella che segnerà la strada da seguire: wine bar o enoteca classica? In un’abitazione questo significa scegliere tra un bancone con sgabelli e un divano e dei tavolini  che rendano possibile degustare il vino e magari, grazie all’installazione di un televisore a schermo piatto sul muro, seguire partite o fare karaoke.

Arredare al top la cantina significa riuscire a sfruttare bene gli spazi facendo convivere in uno stesso ambiente sia la parte di raccolta e conservazione dei vini, sia quella prettamente ludica dove  gustare i suddetti vini se si è in compagnia di parenti ed amici da intrattenere con giochi ed attività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>