Carta da parati in cucina: possibile?

di Valentina Cervelli Commenta

Inserire la carta da parati in cucina è possibile? In teoria sì e tra l’altro ottenendo anche degli ottimi risultati. La vera domanda da porsi è: si potrà essere in grado di mantenere a lungo l’aspetto ordinato subito successivo alla sua installazione?

Sebbene adesso esistano in commercio delle carte da parati praticamente impermeabili, quella che può essere una scelta scontata in realtà non lo è affatto: fumi ed umidità possono mettere a dura prova la resistenza di questa tipologia di decorazioni. Allo stesso tempo è vero però che se si ha voglia di rinnovare la cucina, scegliere questo strumento consente di farlo in fretta ed senza pecche.

Relegare la carta da parati all’interno di stanze come soggiorno e camera da letto è riduttivo: essa può rappresentare una scelta stilistica molto forte ed importante in luoghi come la cucina. La cosa divertente è che non è necessario che la stessa venga apposta su tutte le pareti: applicarla su una sola ad esempio può dare modo di arredare con gusto evitando che la stessa si rovini. Ed al contempo dare al luogo un respiro differente in grado di accenderla in modo eclettico, magari scegliendo colori che riprendano quelli di accessori in uso.

Anche in questo caso, come accade sempre quando si arreda una stanza con la carta da parati, la scelta della fantasia deve seguire il proprio gusto ma anche le regole alla base di un vero equilibrio. Questo significa evitare colori troppo scuri se la cucina non è luminosa e la scelta di un materiale adatto a sottostare alle sollecitazioni.

Photo Credit | Bimago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>