Come bilanciare i colori nel soggiorno

di Valentina Cervelli Commenta

Come bilanciare i colori nel soggiorno? A prescindere da quelle che posso essere le tendenze al momento in voga e di conseguenza le tonalità scelte per arredare, vi è la necessità di comprendere che la parola chiave, in tutto, deve essere equilibrio.

Per definizione la stanza deve essere piacevole e risultare al contempo intima ed accogliente a coloro che si troveranno ad entrarvi. Allo stesso tempo deve apparire come una base perfetta per qualsiasi attività sociale e famigliare: questo significa dover pensare ad un connubio di colori che sia in grado di far spiccare i mobili senza causare angoscia o risultando troppo stridente.

Attenzione: voler evitare uno shock visivo non significa non creare stacchi di colore all’interno della stanza: certo, il tono su tono può risultare egregio se gestito con delicatezza ma è necessario evitare il più possibile di creare una stanza “monocromatica“, che non solo potrebbe risultare noiosa ma anche pesante dopo un po’. Il consiglio è quello di scegliere un colore dominante, che possa spiccare ed essere gestito senza troppi problemi.  Trattandosi di una living room è importante assicurarsi di avere una forte luminosità: la scelta migliore è quella di puntare su pareti chiare o bianche e inserire degli elementi di spicco del colore che si vuole rendere predominante. Un esempio? Dovranno essere di quella tonalità divano, tappeto e soprammobile di una grandezza sensibile o un altro elemento del mobilio.

Non deve esservi un overload: l’occhio deve essere accompagnato ed attratto allo stesso tempo, non scioccato dal risultato generale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>