Arredare la zona living con i mobili grigi

di Gianni Puglisi 1

I mobili grigi possono essere molto affascinanti e conferire alla zona living un aspetto elegante e originale, dimesso e ben caratterizzato. Lontano dai luoghi comuni anche il grigio e le sue sfumature possono essere una soluzione intrigante per le zone condivise. 

Purtroppo non si può parlare del grigio e delle sue sfumature senza cadere in facili doppi sensi e allusioni di vario tipo. È difficile così trasmettere la delicatezza e la morbidezza di un colore che ancora troppi considerano freddo. I marchi che fanno dell’eleganza un vessillo hanno scoperto e riscoperto il grigio proponendo delle soluzioni per la zona living che spaziano tra diverse sfumature.

Il grigio e il bianco

Una soluzione stilistica avvincente è quella che consente l’abbinamento del bianco e del grigio in modo assolutamente elegante. La zona giorno ne guadagna in relax, diventa più accogliente in questo gioco di contrasti e l’estetica della soluzione apparirà assolutamente raffinata. Si può perfino giocare con le nuances di grigio e bianco per riprodurre i contrasti sulle pareti.

In camera da letto lo stesso binomio può essere generato dalla tinta grigia per le pareti in abbinamento al bianco dei mobili. Tutte sfumature della stessa eleganza

Lo stile è classico

I grigio è il colore più adatto per conferire all’ambiente living uno stile classico. Si tratta di uno dei colori più di tendenza degli ultimi anni usato da architetti e designer per interni. E gli abbinamenti sono numerosi. Per esempio è molto quotato il binomio grigio peltro / legno chiaro. Se poi si predilige invece il tono metallico, allora si vira verso lo stile industriale che è comunque affascinante ma è ben diverso dal classico salotto.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>