Architettura e design degli asili europei – gallery

di Gianni Puglisi Commenta

Dopo la messa in opera di un asilo ecologico in Emilia Romagna, la ricerca della “scuola ideale” non si è fermata e gli appassionati di design hanno scovato in giro per l’Europa una serie di asili costruiti con un’attenzione particolare all’estetica dell’edificio, oltre che alla domotica. 

I colori anzi, l’insieme di tantissimi colori, è una caratteristica dell’asilo sloveno che vediamo nella foto di seguito.

Ma i colori sono alla base anche dell’asilo di Granada in Spagna.

In effetti ci sono tanti asili di design in cui i bambini imparano molte cose anche rispetto all’architettura moderna. Per esempio in Germania a Karlsruhe, Tomi Ungerer e i suoi collaboratori hanno costruito un asilo a forma di gatto. L’obiettivo di questa costruzione è quello di trasmettere ai ragazzi il rispetto e l’amore per gli animali. Per entrare nell’edificio bisogna andare in bocca al gatto. Al piano inferiore, all’ingresso sono presenti le aule e la mensa. Mentre al piano superiore c’è una sala che consente di guardare fuori in giardino attraverso gli occhi del gatto.

A Boulogne in Francia c’è un altro asilo che sfrutta l’immagine di una giraffa per ricordare ai piccoli di essere attenti agli animali.

Molto interessante anche la proposta dei progettisti di Tezuka Architects che a Tachikawa in Giappone hanno realizzato un asilo da sogno. Tutta la costruzione si sviluppa attorno ad un albero centenario. I bambini fin da piccoli riescono così ad avvicinarsi alla botanica e alla natura in generale.

In Italia, oltre all’esempio dell’asilo in Emilia Romagna c’è anche quello di Padova costruito ricalcando il sistema cellulare in continua evoluzione, esattamente come di continuo si evolve il bambino che abita questi spazi.

C’è poi da menzionare un asilo di design realizzato a Bolzano, molto moderno e colorato, gioca con la modularità della struttura.

Altri asili d’esempio in giro per l’Europa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>