Arredare la casa con le tende

di Redazione Commenta

Molto spesso si progetta l’arredo della casa considerando solo i mobili, senza pensare ai più disparati complementi d’arredo oggi disponibili sul mercato. Tra le strutture che meglio aiutano a caratterizzare un’abitazione le tende sono quelle meglio personalizzabili, ma anche le più trascurate. Conviene invece imparare ad apprezzare le tende, anche perché in molte occasioni rendono più piacevole la vita in casa.

Diverse tende per diverse esigenze
Spesso si dice tende ma si ha in mente un tipo ben preciso di questo complemento d’arredo. Nei negozi specializzati, come ad esempio Brianzatende, sono invece disponibili decine di modelli diversi, che permettono di arredare qualsiasi tipo di ambiente, sia interno, sia esterno. Conviene infatti considerare che sono moltissimi i tipi di tenda che si possono usare, tra cui le più classiche sono quelle costituite da pesanti teli di tessuto oscurante. Si possono però installare anche tende alla veneziana, a pacchetto, a pennelli verticali o laterali, che si possono anche richiudere o avvolgere. Molti sono anche i tipi di tenda per esterno, che possono anche garantire di utilizzare lo spazio esterno durante le soleggiate giornate estive, o anche nei mesi più piovosi.

La scelta della tenda
Le tende servono per modulare la quantità di luce che entra in casa; anche nelle abitazioni in cui sono presenti tapparelle o persiane, l’utilizzo delle tende permette di diminuire la luce solare in entrata, senza dover per forza accostare le persiane. Le tende permettono anche di diminuire la dispersione termica verso l’esterno e di celare a occhi indiscreti ciò che avviene in casa, anche quando le finestre sono totalmente aperte. Conviene però ricordare che la loro presenza può modificare sostanzialmente l’aspetto della stanza in cui sono installate. Nei locali più piccoli e contenuti convien quindi utilizzare tende compatte, poco ingombranti, come ad esempio quelle a pacchetto, che si installano direttamente sul vetro delle finestre. In stanze molto ampie, che magari affacciano su viali rumorosi, conviene invece utilizzare dei tendaggi classici, magari anche doppi, realizzati con del tessuto spesso e resistente, accoppiato ad un tulle trasparente.

Installare le tende
L’installazione delle tende dipende essenzialmente dal tipo di tendaggio che si desidera porre in opera. In linea generale qualsiasi tipo di installazione può essere realizzato da una persona che si intenda di bricolage; nel caso in cui però si desideri ottenere un lavoro svolto in modo perfetto, occorre contattare un professionista, soprattutto quando si installano tende munite di sistema di avvolgimento elettrico. Le tende interne si possono fissare agli infissi delle finestre, a tale scopo in genere è sufficiente predisporre degli attacchi a L, su cui poggeranno le strutture di sostegno. Per i tendaggi più importanti è invece necessario porre sopra le finestre dei sostegni, detti bastoni per tende. Ne esistono di diversi modelli e tipologie, da scegliere in uno stile che si abbini a quello del mobilio della stanza. Alcune persone preferiscono le cosiddette tende a mantovana: i sostegni sono celati da una struttura che copre la parte alta delle finestre, compreso l’eventuale cassonetto delle tapparelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>