Arredamento e benessere: come organizzare la casa

di Valentina Cervelli Commenta

C’è chi lo definisce il design della felicità: nello specifico si tratta dell’effetto benefico che l’arredamento di un’abitazione può avere nei confronti di chi ci vive, influenzandone l’umore e quindi nel complesso il benessere generale. Come organizzare quindi la casa per farsi del bene?

Collegamento tra benessere ed arredamento

Quando qualcosa ci soddisfa automaticamente ci fa stare bene, stimolando positivamente la nostra psiche e favorendo l’esternazione della nostra personalità: questo approccio è ovviamente valido anche per ciò che concerne l’arredamento e la felicità che possiamo provare nell’osservare le nostre camere ed essere compiaciuti di quello che si è venuto a creare. In tal senso, delle vere pioniere nel settore sono considerate la designer di interni Amy Brandhorst e la psicologa Eleftheria Karipidi, le quali collaborando sono riuscite a rilevare scientificamente una connessione tra arredo e benessere in casa: i loro consigli consentono di arredare l’abitazione con gusto ottenendo ottimi risultati “attivi” anche nel mantenimento della soddisfazione psicologica.

Giocare con materiali e colori nell’arredamento

Le sensazioni che i complementi d’arredo e gli stili scelti danno dipendono direttamente da un sapiente gioco di colori e materiali condito dall’illuminazione più sapiente. E’ lei il punto di partenza del tutto perché riesce in molti casi a non far sentire lo “stacco” tra ambiente esterno ed interno: un fattore importante per l’organismo che spesso viene ignorato a livello conscio. Ecco quindi che diventa necessario per acquisire benessere valorizzare la luce naturale, capace senza che ce se ne accorga, di trasmettere buonumore ed energia. Via libera alle tende, che devono essere però chiare in modo tale da lasciare entrare in casa i raggi di sole ad illuminare l’ambiente. La luce è così importante per ottenere benefici dall’arredamento che per potenziarla è consigliato installare in punti strategici specchi ma anche puntare per ciò che concerne i mobili e gli accessori su vasi in vetro e tavoli in metallo.

Quando il sole tramonta il consiglio è quello di avere a disposizione luci soffuse capaci di dare vita ad ambienti più intimi che consentano un maggiore relax. Le linee di divani e degli altri mobili devono essere il più possibile morbide ed arrotondate, meglio se sferiche: stimolano la sensazione di tranquillità ed equilibrio. I colori? Via libera al blu ed all’azzurro dovunque, soprattutto in camera da letto perché in grado di favorire il sonno. Legno, pietra e marmo i materiali da utilizzare non dimenticando di provvedere anche all’aromatizzazione della casa: da questo punto di vista è possibile dare spazio a ciò che si ama di più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>