Angèline Bailly e i divani con paesaggio

di Gianni Puglisi 1

Per una volta io su questo divano non mi siederei, oppure lo farei stando attenta a non coprire la spalliera. Sì, perchè in effetti l’idea della designer Angèline Bailly, creatrice dello studio di design francese Teo Jasmìn, è straordinaria ma questi divani sembrano più adatti ad essere ammirati che ad essere utilizzati come seduta da relax. L’effetto è davvero suggestivo. Immaginate di essere in un attico a Parigi e di affacciarvi dalla finestra: il paesaggio della città è incantevole. Questa volta però non avrete bisogno di volare fino in Francia, perchè la spalliera del divano è praticamente una finestra aperta sul mondo.

Sono i tetti di Parigi, di Londra, di San Francisco e New York, scene di Italia, Francia e foto della  famosissima Brigitte Bardot a decorare le spalliere di questi divani. E poi ancora immagini di geishe giapponesi e della cerimonia del tè, dei Beatles, oggetti culto del nostro tempo come le Cinquecento e animali, che hanno ispirato la fantasia della designer. La forma del divano è molto classica, un po’ barocca direi. Ma a compensare questa aria di antico ci pensano gli elementi fotografici inseriti nella spalliera.

Angèline Bailly ha utilizzato la stampa digitale e la tecnologia per inserire splendide foto e opere d’arte concettuali su cuscini, sfondi e alcuni pezzi mobili. Sedie e divani barocchi sono solo alcuni dei pezzi che più attirano l’attenzione.  Della collezione fanno parte sia normali sedie da zona pranzo sia le poltrone, oltre che i divani e tutti sono disponibili in vari colori. La combinazione delle immagini d’arte con un design barocco crea pezzo veramente elegante, con una decorazione che si adatta a qualsiasi ambiente. Se vi piacciono le atmosfere romantiche scegliete il paesaggio parigino, se invece siete più affascinati dalle città degli USA, San Francisco è lo sfondo che fa per voi. Sul sito dello studio Teo Jasmin trovate l’intera collezione e tutti i prezzi.

Photo Credit| Homeinteriorsite, Teo Jasmin


Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>