Zanzariere plissettate: una protezione maggiore

di Valentina Cervelli Commenta

Le zanzariere plissettate offrono una protezione maggiore dagli insetti? Quel che è certo è che la rete della quale sono composte è differente rispetto a quella tradizionale: scopriamo insieme il perché.

Di solito esse sono composte in poliestere lavorato appositamente e vengono create per adattarsi a qualsiasi tipologia di finestra o porta da proteggere e per non richiedere una eccessiva manutenzione. Una delle prime differenze tra le zanzariere comuni e quelle plissettate è senza dubbio estetico: là dove una è liscia l’altra ha una superficie lavorata che a seconda del grado di apertura offre determinati esiti alla vista e, non meno importante, sono diversi gli interlocutori che offrono molteplici colorazioni. Ma non è questo che la rende speciale: quando la stessa è plissettata, non si rendono necessarie sia la presenza del cassonetto di raccolta, sia quella del sistema a molla.

Ed è proprio la sua dotazione tecnica e la capacità di venire aperta e chiusa parzialmente che la rende molto comoda nell’utilizzo evitando l’occorrenza di un avvolgimento improvviso che potrebbe presentarsi con le classiche zanzariere a molla. Si tratta quindi di una zanzariera molto più sicura rispetto ai canonici modelli e, fatto da non sottovalutare, si tratta di un tipo di dispositivo abbastanza facile da pulire: per mantenerle al top basta liberare in modo periodico la guida da polvere e residui con qualsiasi elettrodomestico adibito a questo uso mentre per pulire la rete non serve niente di più che un panno imbevuto di acqua che aiuti nella rimozione della polvere che si è depositata.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>