Videosorveglianza, come posizionare le videocamere

di Valentina Cervelli Commenta

Mettere in sicurezza un’abitazione passa anche per un sistema di videosorveglianza in grado di registrare quel che accade intorno e talvolta anche all’interno della stessa. Come posizionare le videocamere al fine di fare un buon lavoro e mettere in atto una protezione davvero efficace?

Sistemi di sicurezza per ogni esigenza

Non bisogna considerare i sistemi di videosorveglianza come qualcosa da nerd o da utilizzare solamente se si è amanti della tecnologia: essi possono rappresentare uno strumento molto importante di difesa e di mantenimento della sicurezza per la propria casa. Il fatto che il mercato poi stia migliorando la sua offerta, mettendo a disposizione soluzioni differenti adatti a preparazione e budget differenti sta aiutando senza dubbio la diffusione di questi impianti. Le IP camera sono infatti uno strumento perfetto, ma meno costoso, se non si può sostenere l’installazione di un sistema di videosorveglianza classica.

Vero è che i prezzi dei dispositivi sono generalmente scesi: è possibile acquistare una buona videocamera di sorveglianza spendendo poco più di 50 euro e non serve avere una conoscenza importante a livello tecnologico per poter installare il dispositivo collegandolo alla connessione wi-fi della propria abitazione. Fatto ciò, infatti, sarà subito possibile controllare la situazione tramite smartphone attraverso l’app dedicata.

Ricordiamo che questo tipo di videocamere sono settate per poter notificare sul cellulare dell’utente i movimenti “strani” registrati.

Dove posizionare la videocamera di sorveglianza

Dove posizionare la videocamera di sorveglianza per ottenere un’ottima performance della stessa e una copertura importante della propria abitazione? Basta pensare dove eventualmente entrerebbero i malviventi. Statisticamente i punti più a rischio sono la porta principale o le finestre del primo piano: ecco che saranno queste le posizioni da sorvegliare con la videocamera di sicurezza. La soluzione più suggerita dagli esperti è quella di posizionare la telecamera sopra l’infisso della finestra o della porta con l’obiettivo rivolto verso il basso.

Altra possibilità? Posizionare la telecamera di fronte alla porta d’ingresso in modo da coprire uno spazio maggiore dell’abitazione. Molto dipende dal raggio di copertura del dispositivo: per tale ragione è importante assicurarsi d’installare una videocamera che sia in grado di coprire in modo più ampio possibile. Ovviamente in base alla disponibilità pecuniaria si potranno acquistare e installare soluzioni differenti: in caso di risorse limitate ottimizzazione diventa la parola d’ordine.

Rimane, a prescindere dalla fascia di prezzo, verificare la reale l’impermeabilità del dispositivo, soprattutto se la videocamera viene installata all’esterno: per ciò che riguarda la posizione è importante favorire gli esterni con particolare predilezione per il cancello di entrata e puntare su un posizionamento alto al fine di evitare che venga messa fuori uso con facilità.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>