Stile eclettico, qualche cenno

di Valentina Cervelli Commenta

Lo stile eclettico è da diversi esperti del settore calcolato come un approccio d’arredamento a se stante, applicabile in qualsiasi abitazione nella quale si voglia immettere una combinazione di periodi o stili differenti. Vediamo come regolarci in tal senso.

E’ importante sottolinearlo: non si tratta propriamente di uno stile adatto a tutti. Molte persone potrebbero trovare l’insieme troppo caotico per i propri gusti. Ed ancora: arredare in stile eclettico non significa buttare alla rinfusa all’interno dei propri vani dei mobili di ogni genere. Le regole di un arredamento funzionale devono essere sempre rispettate: quel che si riesce a fare con questo stile è essenzialmente unire degli elementi che sembrerebbero distanti l’uno dall’altro creando un coerente filo logico.

Che può basarsi sulla contemporaneità dei complementi o il loro essere esotici: i materiali naturali sono i più adatti ad essere usati per dare vita a questo tipo di arredamento, soprattutto giocando con le texture, quasi sempre al top dell’eterogeneità. Ad ogni modo una delle prime scelte che devono essere eseguite quando si approccia questo stile è quello di non denigrare totalmente colori dotati di carattere per le pareti: l’importante è infatti scegliere una colorazione che sia in grado di far spiccare ciò che viene inserito all’interno delle stanze.

E’ un base a questi elementi che si deve decidere di quale colore dipingere i vani o viceversa è partendo dalla tonalità che è bene selezionare texture e materiali per i propri complementi. Lo stile eclettico è in parte un “upgrade” dello stile bohemien: al suo interno è possibile dar spazio al vintage tanto quanto l’industrial. L’importante è dare equilibrio: ed esso può essere trovato tanto quanto con i materiali usati che con le fantasie applicate a complementi o tessuti immessi nella stanza. Insomma, lo stile eclettico mescola stili, texture e fantasie tenendo un filo conduttore nella palette di colori utilizzati non dimenticando qualche contrasto qua e là e l’uso di accessori particolari.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>