Onliu cup, tazza e piattino sempre in bilico ma inseparabili

di PieraLombardi Commenta

Tazza+piattino, o meglio tazza+piattino in bilico ma fermi, inseparabili. Si può? Si! Due oggetti, una connessione. Una connessione tra due, uno e uno, che non possono stare l’uno senza l’altro, fino a prova contraria. Così è Onliu cup disegnata da Vini Rhee. Ci sono oggetti che più che arredare, dicono, evocano, simboleggiano rapporti speciali, fino a prova contraria, di esseri umani che si amano. Inoltre, guarda caso, Onliu cup ha una sorpresa dentro…

 

 

Onliu cup: ecco a voi una tazza che sembra reggersi in perfetto equilibrio su un piattino dalla forma convessa anziché concava. L’ha creata il designer Vini Rhee con l’intento di dare all’oggetto un alone magico.

La tazza infatti non ha una base tale che possa sostenerla, da sola non si regge, le occorre per stare ferma il  suo speciale piattino. Già perché nasconde un piolo che si inserisce all’interno della tazza, invisibile ma c’è, e la sorregge.

 

 

Non è finita qui. La parte interna cela un’altra sorpresa.. c’è la forma di un cuore nascosto; cuore e batticuore che non raggira né mente, dettaglio veriterio, senziente, che ricorda il destinatario di un messaggio d’amore. Se non è tutta una metafora questo oggetto, due in uno. Un presente perfetto per qualcuno a cui si desidera mostrare l’amore, il rispetto, l’apprezzamento, o fare le proprie scuse, che ognuno ha sempre qualcosa per cui chiedere scusa.

 

 

Postilla: il nome se ancora non si fosse capito, sottolinea l’essenza romantica dell’oggetto in porcellana. Onliu è la trascrizione della pronuncia di Only You e allude naturalmente al fatto che senza il suo piattino questa tazza non avrebbe senso. Trionfo d’Amore… incontro convesso, in bilico eppure così fermo!

 

 

Fonte e foto vinistudios.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>