Mini ascensori contro le barriere architettoniche interne

di Valentina Cervelli Commenta

Ovviamente si tratta di qualcosa dedicato alle villette autonome su più piani o grandi case indipendenti ma l’installazione di mini ascensori può essere la soluzione ideale per battere con tranquillità le barriere architettoniche.

Come normale che sia si tratta di un impianto in dimensioni ridotte rispetto a quelli tradizionali che incontriamo all’interno dei palazzi e a seconda delle necessità è possibile acquistare dei modelli messi a punto in base a specifiche disabilità. Essi sono pensati per servire al massimo 3 o 4 piani.

Se si decide di acquistare questa tipologia di prodotto è bene valutare con attenzione le caratteristiche dello stesso in base alla planimetria della casa e delle persone che dovranno utilizzarlo. Le dimensioni in questo caso contano ed è importante installare il modello che in modo migliore sia in grado di soddisfare le proprie esigenze, soprattutto se serve per far muovere all’interno dell’abitazione una persona con problemi di deambulazione: tenendo ad ogni modo conto del fatto che in caso di necessità possono essere installati anche all’esterno e che la portata è in genere compresa tra 250 e 400 kg, sufficiente per trasportare da 3 a 5 persone.

Entrando nello specifico di come questi prodotti posso adattarsi alle abitazioni, è importante ricordare che gli stessi possono essere personalizzati a seconda di quel che si ha bisogno, sia in termini di apertura sia di rifiniture e rivestimenti. Insomma, possono diventare parte integrante di qualsiasi arredamento si abbia e qualsiasi stile caratterizzi la casa.

Quel che è importante fare è affidarsi a personale esperto e specializzato per l’installazione, accertandosi che l’azienda installatrice abbia eseguito le opportune verifiche di funzionalità prima della consegna definitiva.

Photo Credit | Kone Motus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>