Il materasso Triuso Memory Celliant di Fabricatore, il massimo del benessere

di Gianni Puglisi Commenta

Per molti italiani questi giorni di rientro al lavoro dopo la pausa natalizia sono spesso caratterizzati dal dover fronteggiare la ormai famosa sindrome da stress da rientro. Stanchezza, nervosismo, scarsa capacità di concentrazione, malinconia e disturbi del sonno ne sono tra i sintomi piu classici e che gran parte di noi si è già trovata ad affrontare. Proprio la qualità del sonno, e quanto esso è in grado di riposarci, sembra essere uno dei fattori cruciali. Non esiste un materasso standard valido per tutti, ma è fondamentale orientarsi verso le soluzioni che possano adattarsi al meglio alla nostra persona, e che meglio ancora, possano farlo anche nel tempo. Fabricatore ha studiato una gamma di prodotti capaci di portare all’estremo il concetto flessibilità, come ad esempio il Materasso Triuso Memory Celliant, il top dei materassi, il massimo del benessere. Questo materasso è componibile, quindi offre la possibilità di scegliere in ogni momento e per ogni esigenza il giusto assetto della colonna vertebrale e il massimo livello di comfort:

– Interno composto da lastra di 100% lattice

– 7 zone di portanza differenziata di alta densità (firm) di cm 7.

– Lastra di Memory Soya di cm 6 termosaldata a lastra di aquacell di cm 7

– Rivestimento (guscio) esterno in tessuto Silver antibatterico (argento) e Celliant (brevetto americano che migliora l’ossigenazione del sangue) sfoderabile e lavabile in lavatrice a 60 gradi

– Fascia trispace traspirante

– Reticolo Resistat per la naturale barriera all’inquinamento elettromagnetico

– Altezza finita del materasso cm 22

Infine, Fabricatore offre ai suoi clienti la possibilità di realizzare il materasso completamente su misura in brevissimo tempo.

Foto Credit: Banfi&Minelli Comunicazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>