La manutenzione annuale dell’arredo esterno

di Gianni Puglisi Commenta

L’arredo esterno anche se pensato per stare all’aperto, ha bisogno di una manutenzione annuale, utile a fare in modo che rattan e vimini, oppure legno e acciaio inox, resistano più a lungo alle intemperie. Ecco alcuni suggerimenti che potrebbero prolungare la vita dell’arredo esterno

Il mese di novembre è indicato per le operazioni annuali di manutenzione dell’arredo esterno. Tutti i mobili e soprattutto quelli più delicati costruiti in rattan e vimini, possono essere trattati con saponi delicati. Una spugna imbevuta di ammoniaca o di sapone neutro è più che sufficiente per rendere di nuovo brillanti tavoli e sedie. Poi, naturalmente, per ogni materiale esiste un tipo di trattamento.

Le superfici in vimini

Il vimini è ruvido e nelle cannette intrecciate si può accumulare moltissima polvere. Questa polvere è poi rimossa con il pennello o con un’aspirapolvere piuttosto potente. Una volta aspirata tutta la polvere è necessario passare sulle superfici un panno imbevuto con acqua e ammoniaca profumata al fine di sgrassare il vimini.

Dopo l’asciugatura si può scegliere se passare o meno la carta vetro e la vernice fissativa. Se l’usura del tempo ha fatto già il suo corso, queste ultime due operazioni sono utili a ravvivare i colori dell’arredo esterno.

Le superfici in rattan

Il rattan non si può inumidire come il vimini per cui la cosa da fare è pulire le superfici con la schiuma ottenuta da acqua e detersivo per i piatti. Si può usare un panno o uno spazzolino ma senza imbibire le superfici con l’acqua. Una mano di vernice trasparente alla fine può proteggere ancor meglio questo materiale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>