La cucina con isola: bella e funzionale!

di Gianni Puglisi 1

Le isole per la cucina sono di tanti tipi. La tipologia più semplice è quella in cui l’isola è semplicemente un bancone, con scaffali e ripostigli e un bel piano di lavoro che potete utilizzare sia per conservare gli utensili della cucina sia per predisporre tutto per cucinare. In questo caso dunque, l’isola può diventare ad esempio un’alternativa al tavolo della cucina se, accompagnata a degli sgabelli, la utilizzate per la colazione o per servire il buffet di antipasti ai vostri ospiti.

Alcune isole per cucina, ideate per essere semplicemente degli eleganti ripiani, hanno la forma di un grande scaffale con sopra una “zona tagliere” e sotto tutto quanto occorre per conservare pentole, padelle, libri di cucina e addirittura il vino. Alcuni modelli hanno anche le ruote che vi consentono di utilizzare l’isola in qualunque punto della cucina o della casa.

La tipologia più moderna di isola è sicuramente quella che contiene lavabo e fuochi per cucinare. In effetti in questo modo si stravolge il concetto classico della cucina, che normalmente è una stanza fatta di una serie di banconi a muro che tra le altre cose ospitano il forno, i fuochi e il lavello. Se decidete che la vostra isola servirà per cucinare e lavare i piatti avrete un problema in più: predisporre il passaggio degli impianti dell’acqua e del gas con gli attacchi a pavimento e di conseguenza i relativi impianti elettrici per il funzionamento degli elettrodomestici previsti. In questo casa la cappa deve essere, esclusivamente filtrante, perchè non è possibile scaricare i fumi in una canna fumaria posizionata a muro.

Il piano d’appoggio dell’isola lo potete scegliere con varie finiture, a seconda dei vostri gusti e dello stile della cucina. Il marmo è una superficie molto resistente al calore e all’acqua però essendo un materiale traspirante bisogna sottoporlo a trattamenti speciali per renderlo meno vulnerabile ai graffi e alle macchie. Il laminato è il materiale più economico che viene applicato ai pannelli di truciolare con diverse finiture. E’ molto resistente ai graffi e agli urti ma non al calore. Infine un materiale innovativo è il Corian, una resina sintetica, facile da pulire, resistente al calore, ai graffi e alle macchie.

Photo Credit| Scavolini

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>