Come effettuare un trasloco: gli step fondamentali

di Designer Commenta

Quando dobbiamo cambiare casa, ufficio o semplicemente trasportare un’ingente quantità di materiale da un posto a un altro, ci sono molte cose alle quali dover pensare.

Molti si trovano impreparati e non sanno da dove cominciare questa impresa perdendosi strada facendo tra numerose difficoltà.

come effettuare un trasloco

L’alternativa più semplice sarebbe quella di affidarsi alle numerose ditte specializzate e competenti che si occupano di traslochi. Molte di queste hanno una consolidata esperienza nel settore ed eseguono spostamenti sia su tutto il territorio nazionale, ad esempio quelle che si occupano di trasloco Lucca, Roma, Milano e altre città italiane, sia a livello internazionale.

Sia che ci si affidi a degli esperti, sia che si proceda da soli soprattutto nelle fasi iniziali, è conveniente procedere seguendo dei piccoli accorgimenti ed effettuando dei passaggi che sono fondamentali.

Step n.1: disfarsi del non necessario

Prima di inscatolare tutti gli oggetti o tutti i vestiti, qualora per esempio si tratti di un trasloco da un’abitazione a un’altra, oppure tutti i documenti nel caso in cui ci si accinga a cambiare posto di lavoro, sarebbe opportuno selezionare cosa effettivamente servirà e cosa invece andrebbe gettato.

Questo è importante perché ci permetterà di risparmiare tempo ed energie e, non farlo, significherebbe perdere molto tempo nel mettere da parte cose che invece, una volta arrivati nella nuova destinazione, occuperebbero spazio inutilmente.

Step n.2: inscatolare

Il secondo step prevede che gran parte di ciò che è presente nel luogo da lasciare vada riposto accuratamente in scatole di adeguate grandezze.

Questo lavoro faciliterà il trasporto di molti oggetti tra i quali vestiti, stoviglie, quadri e molto altro ancora.

Possiamo scegliere di utilizzare semplicemente scatole di diverse grandezze oppure possiamo optare per scatole apposite, come ad esempio le scatole appendiabiti, dotate di maniglie e aste interne, ottime per il trasporto dei vestiti.

Gli oggetti fragili e in generale quelli che richiedono particolare accuratezza e attenzione, prima di essere riposti nelle scatole dovrebbero essere avvolti con della carta di giornale o della carta velina in modo tale che non subiscano alcun danno durante il trasporto. Della carta dovrebbe essere posizionata anche tra gli oggetti stessi per attutire eventuali urti.

In modo piuttosto analogo possono essere trasportati sia i quadri che gli elettrodomestici.

Spesso può sembrare poco pratico riporre i documenti all’interno delle scatole senza prima averli divisi e catalogati. Proprio per questo un’accortezza potrebbe essere quella di suddividere i fogli e conservarli prima in raccoglitori che successivamente potranno essere collocati all’interno degli scatoloni.

 

Step n.3: come fare il trasporto?

Una volta sistemata la maggior parte di quello che deve essere trasportato, potremo avere una stima della quantità di scatole e materiale da spostare e così potremo valutare se ultimare autonomamente il trasloco o se conviene delegare il lavoro a degli operatori specializzati.

Nel primo caso si potrà usufruire di nostri mezzi oppure si potranno noleggiare mezzi di trasporto adeguati. Nel secondo caso provvederà a tutto la ditta di traslochi.

È opportuno sottolineare che, anche quando procediamo da soli noleggiando un mezzo di trasporto, bisogna tenere conto che non basterà saper manovrare il camion sul quale caricheremo i nostri pacchi e mobili, perché un trasloco prevede anche l’utilizzo di autoscale, gru e piattaforme che non sempre sono di facile impiego.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>