Arredare con il parquet: un rivestimento senza tempo

di Redazione Commenta

 Il parquet viene utilizzato da secoli come rivestimento per pavimenti. Nonostante la sua “età” rimane ancora oggi un tipo di rivestimento particolarmente apprezzato e di pregio. Del resto le sue qualità sono ottime, in qualsiasi tipo di abitazione, ufficio o spazio commerciale.

I pregi del parquet
Le motivazioni per cui sono tante le persone che amano il parquet sono decisamente vincenti ancora oggi, cosa che rende questo tipo di rivestimento per pavimento del tutto attuale. Il legno consente infatti di rivestire in modo elegante i pavimenti, ma consente anche di dare ottime sensazioni, ad esempio per chi ha l’abitudine di camminare scalzo. Si tratta anche di un rivestimento molto versatile, che si può utilizzare anche sopra impianti di riscaldamento a pavimento, in qualsiasi ambiente della casa. Oggi infatti sono disponibili anche pavimentazioni in parquet resistenti alle macchie e all’acqua, che quindi possono essere installate anche in cucina o in bagno. Inoltre stiamo parlando di un materiale da fonti rinnovabili, cosa che ci aiuta ad utilizzare materie prime del tutto ecocompatibili. Negli ultimi anni si cominciano a sfruttare legni particolarmente ecologici per creare parquet di prima qualità, come ad esempio il bambù.

Bello ed economico
C’è chi ritiene che il parquet sia un tipo di pavimentazione eccessivamente costoso. La realtà dei fatti è un poco diversa dalle leggende metropolitane. Esistono infatti tantissimi diversi tipi di parquet, da quelli più pregiati e costosi, fino a quelli che potremmo considerare economici. Dipende poi dalla scelta che si intende fare, perché l’offerta è molto ampia. Basta contattare un parquettista roma per farsi illustrare le diverse possibilità oggi disponibili. Dal classico parquet in rovere o altri legni pregiati, fino a quello in bambù o in betulla. Stiamo parlando comunque di pavimentazioni fatte per durare nel tempo e, in caso di graffi o punti rovinati, è sempre possibile levigare nuovamente la superficie, facendola tornare come nuova. La levigatura del parquet si può ripetere varie volte, quindi il rivestimento può rimanere invariato per decenni.

Parquet a basso costo
Oggi il mercato propone anche rivestimenti a costo decisamente molto basso, adatti anche a chi ha un budget contenuto ma non vuole rinunciare alla bellezza ed al calore del parquet. Stiamo parlando del laminato, ossia un parquet in multistrato, che sfrutta un rivestimento decorativo, applicato su una struttura in legno a basso costo. Questo tipo di parquet ha l’apparenza di quello pregiato, anche se non offre la possibilità di effettuare levigature successive. Si tratta quindi di spendere meno al momento della posa, ottenendo però un rivestimento dalla durata inferiore. Per chi ama il parquet ma non vuole rinunciare alla praticità del gres sono disponibili anche classiche piastrelle in questo materiale che simulano il parquet. La somiglianza è solo estetica, in quanto al tatto il materiale è freddo e liscio. Chi però ha l’abitudine a “trattare male” la casa può prediligere questa soluzione. L’importante è avere le idee chiare prima di cominciare a scegliere il rivestimento. In questo il professionista contattato per la posa ci può essere sicuramente d’aiuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>