Alexa e la domotica, via libera ai principanti

di Valentina Cervelli Commenta

Quando si parla di domotica non di rado vi è spavento da parte del possibile utente: in realtà, soprattutto per quella che è la gestione base di alcune attività relative alla casa, soprattutto se si è intenzionati ad utilizzare Alexa, il via libera è da dare come scontato per i principianti.

Alexa e la domotica per principianti

Quello che spesso blocca le persone anche dall’affacciarsi solamente al mondo della domotica è il pensiero di dover delegare una macchina a specifiche azioni che sono considerate automatiche nel quotidiano. Per riuscire ad apprezzare quel minimo di domotica che è possibile installare da soli con un semplice fai da te, Alexa è un dispositivo che senza dubbio rende le cose molto più facili. Sia per tempo di reazione che per l’effettivo sostegno che dà al suo utilizzatore. Non sarà infatti in grado di fare ricerche valide, ma quando si tratta di capire l’utente ed i suoi comandi, spesso supera anche quella che si può considerare la sua programmazione base.

Ovviamente per dare il meglio Alexa deve essere collegata a skill ben programmate ed a prodotti validi: se tutti e tre questi elementi sono presenti, la domotica della propria abitazione diventerà in men che non si dica qualcosa di cui non si potrà più fare a meno.

Esperienza al top con un po’ di attenzione

Parlare di domotica e principianti si traduce nella gestione dello spegnimento e dell’accensione dell’illuminazione domestica, della sicurezza e di tutti quegli elettrodomestici, mobili ed accessori smart installati in casa. Alexa in questo caso rappresenta un ottimo assistente vocale, soprattutto se collegato ad applicazioni come Smart Life che consentono di gestire moltissime tipologie di oggetti e dispositivi smart. La cosa più “complessa”, se così si può definirla, è quella di collegare gli stessi all’app dedicata: una volta scaricata la skill corrispondente Alexa farà praticamente tutto da sola, e l’unica cosa che l’utente dovrà fare è quella di lanciare il suo ordine vocale.  E se per caso, parlando di illuminazione invece di “spegni comodino“, assonnato dici “spegni lampadino“, l’assistente di Amazon è in grado di comprendere che intendevi la prima opzione, chiede conferma ed esegue.

Un fattore da non sottovalutare perché è su queste cose che si può toccare con mano il fatto che si tratti di un hub user friendly molto valido in grado di poter avere a che fare con quelle che sono le paure e le problematiche di un principiante in domotica.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>