Lg Mosquito away, la tv che spegne le zanzare

di Gianni Puglisi Commenta

Accendi la tv e spegni le zanzare: potrebbe essere questa la frase riepilogativa della funzione di un oggetto che di sicuro in quanto a originalità non ha uguali. Si tratta del Mosquito away tv, il televisore che la coreana Lg ha progettato e prodotto in India e che tiene lontane le zanzare, anche se spento, grazie a un sistema ad ultrasuoni.

Gli ideatori di questo oggetto multiuso devono essere stati molto molestati dalle zanzare nelle lunghe e calde sere d’estate quando si cerca di distrarsi vedendo un filmone d’epoca alla tv. E avranno pensato: perché non realizzare un televisore tecnologico capace di tenere lontane le zanzare? E così è stato! Grazie agli ultrasuoni, attivi sempre anche a tv spento, Mosquito away tv è il primo televisore scaccia insetti!

 

Lg ha già sperimentato pochi anni fa questa tecnologia su condizionatori e lavatrici, ed ora l’ha applicata ai piccoli schermi. Ma come funziona? Il televisore fa uso di una tecnologia ultrasonica, sicura e certificata dall’Iibat (International institute of Biotechnology and Toxycology) come non dannosa per l’essere umano. Gli ultrasuoni, onde sonore impercettibili all’orecchio umane, non emettono radiazioni nocive. La tv non fa uso di alcun repellente chimico, non ha bisogno di manutenzione, è dotata di un pannello IPS Full HD 1080p e potenza di 20W oltre a funzioni Smart TV, come giochi e applicazioni.

 

 

Questa rivoluzionaria scatola ipertecnologica che resiste anche a polvere, unidità e sbalzi di temperatura,  è in vendita nei formati 32 pollici e 42 pollici, al prezzo di 400 e 700 dollari. Al momento solo sul mercato indiano, in quello delle Filippine e in quello dello Sri Lanka.

E non è un caso: in questi paesi come in tutto il continente asiatico per condizioni igieniche precarie e acque stagnanti, le zanzare proliferano e causano malattie gravi o mortali, come la malaria o dengue. Un prodotto del genere, dunque, potrebbe salvare molte vite. Intanto, producendolo in India, ha creato posti di lavoro in un paese che è un mercato appetibile per i brand tecnologici.

 

 

Fonte e foto lg.com e lg.com

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>