Lampadari per bambini, son belli solo quelli di Ikea?

di Gianni Puglisi Commenta

Per la stanza dei bambini s’investe molta energia nella cura dei particolari e si spende tantissimo tempo anche nella scelta dell’illuminazione più adatta e della luminaria che si addice all’arredamento della cameretta. Senz’altro, per lampade e lampadari, Ikea fa scuola ma ci sono molte soluzioni interessanti anche da Disney. Vediamone insieme qualcuna. 

Il primo consiglio per chi sta cercando dei lampadari per bambini è quello di orientarsi verso soluzioni colorate e forme stravaganti. Ikea fornisce moltissime soluzioni interessanti ma anche la Disney riesce a stupire, aggiornando la sua lista di prodotti sulla base dei cartoni animati che vanno per la maggiore.

I motivi che ispirano i lampadari delle camerette sono o i personaggi di fantasia oppure i cieli stellati. Se nella camere c’è soltanto una bambina è facile che troviate numerose proposte in rosa e sfumature di rosa. Disney gioca moltissimo sulle principesse e si va dai classici come Biancaneve, Belle e Cenerentola, fino alle più nuove come Aurora di Frozen. I lampadari per le bambine, in genere, sono impreziositi da gocce di cristallo, perline e sfere magiche.

Di diverso tenore sono le lampade pensate per la stanza dei bambini. I maschietti, infatti, più che essere attirati dai principi, hanno una predilizione particolare per motori, macchine e aerei. Soluzioni probabilmente più resistenti nel tempo alla moda ma dove è ancora possibile un margine di personalizzazione e fantasia. Alcuni marchi, vedi Disney, propongono i sempiterni Pippo e Topolino ma anche un pacioccoso Winnie The Pooh se i bambini sono molto piccoli.

Ikea, invece, è da prediligere per le soluzioni meno brandizzate e più standard. I lampadari a forma di luna, mezza luna, sole, pianeti, stelle sono sempre graditi da bambini e bambine, azzardiamo, piccoli a grandi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>