EXPO 2015, l’architettura sostenibile ottiene un altro premio

di Gianni Puglisi 1

L’architettura sostenibile è diventata un elemento imprescindibile di ogni riflessione sul futuro delle nostre case e delle nostre città. Un principio che entra di diritto tra i trend della progettazione e dello sviluppo architettonico mondiale. Non poteva mancare una finestra sull’argomento anche all’EXPO 2015

L’esposizione universale ha avuto il merito di innescare moltissime riflessioni sulla sostenibilità di comportamenti e strumenti adoperati nei diversi paesi del mondo. Dalla sostenibilità del sistema agricolo e alimentare, fino alla sostenibilità del sistema architettonico.

Il Padiglione del Messico ha voluto esaltare il principio dell’autosufficienza energetica e la sua audacia progettuale è stata premiata con il “Towards a sustainable Expo”. Un riconoscimento dovuto alla tripla membrana che ricopre l’intera superficie del padiglione e che permette di sfruttare al massimo la luce naturale, riducendo così il consumo di energia elettrica. Riconoscimento che Expo Milano 2015, in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente, assegna alle strutture che si sono distinte per i più elevati standard di architettura sostenibile.

Il premio è stato conferito in occasione della Giornata mondiale dell’Ambiente indetta dall’ONU. I visitatori con questa e con altre presentazioni, possono avere uno sguardo d’insieme sui Padiglioni più virtuosi. Naturalmente questo processo non è stato soltanto indicato ma è stato anche verificato da un team di esperti guidato dall’architetto Luisa Collina del Politecnico di Milano. Le soluzioni progettuali adottate dall’architetto del Padiglione Messico Francisco López Guerra sono risultate altamente sostenibili aggiudicandosi il riconoscimento per la categoria “Progettazione e Materiali dei Padiglioni” .

Oltre al Messico solo l’Irlanda e tre imprese (New Holland Agricoltura, Carlsberg Italia e Lavazza) hanno ricevuto questo riconoscimento. L’architettura sostenibile, comunque, è presente anche al di fuori dell’EXPO. Bastare dare uno sguardo alla bioedilizia dell’Israele Green Knesset.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>