Divano in pelle, la manutenzione

di Valentina Cervelli Commenta

Eseguire la manutenzione del divano in pelle non è così complicato come possa sembrare: esistono molte metodologie, alcune semplici, altre più complesse, che possono rivelarsi perfette da applicare se ci si vuole prendere cura del proprio divano.

Lo strumento migliore e più semplice per pulire la propria seduta in pelle? Acqua e sapone di Marsiglia: due “ingredienti” che è possibile reperire con facilità e che non mettono a repentaglio la pelle del divano se usati per errore in modo non consono. Ovviamente tutte le parti sfoderabili di un divano in pelle possono essere portate in lavanderia: per quelle che non lo sono passarci sopra del sapone, lasciare agire ed utilizzare una spugna per levare le macchie e risciacquare. Se vi sono delle macchie più ostiche da rimuovere, si può utilizzare con attenzione dell’ammoniaca mista ad acqua, avendo poi cura di risciacquare e fare asciugare all’aria tenendo le finestre aperte.

La regola base ad ogni modo è quella di agire sempre nell’immediato sulla macchia e poi con calma sulla superficie generale e di fare maggiore attenzione con quelle colorazioni di divano che potrebbero rivelare eventuali macchie in modo più diretto: pensiamo ai divani di pelle bianca: inutile dire che questa tonalità rischi più delle altre di sporcarsi.  Per evitare di dover agire di continuo sulla pulizia del materiale il consiglio è quello (prima di tutto) di fare attenzione a dove si poggiano i piedi e come si mangia seduti sul divano. Passare l’aspirapolvere per eliminare le briciole è ancor più indicato. E per chi pensa proprio di non essere in grado di gestire questo task esistono dei panni speciali dedicati alla pulizia dei divani in pelle.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>