Barbecue: le ultime novità per la cottura outdoor

di Nicoletta Commenta

Si prospetta davanti a noi una lunga serie di giornate estive, da trascorrere, possibilmente all’aria aperta. Se abbiamo a disposizione un giardino, è piacevolissimo anche pranzare o cenare all’esterno e magari anche cucinare con un barbecue di ultima generazione. Come, Santiago, novità del 2011 della collezione di barbecue in metallo e in muratura proposta da Sunday, dotato di griglia biologica inox che permette la cottura dietetica dei cibi, ossia senza l’utilizzo di grassi oppure, tra gli altri prodotti recenti, la multigriglia Hampton Grills che permette differenti tipi di cottura contemporanei. Vediamo le caratteristiche di questi due innovativi prodotti per la “preparazione dei cibi outdoor”.

Il primo, Santiago, realizzato in granulato di marmo anticato e alimentabile a legna e carbonella, è stato studiato da un’azienda italiana leader nel settore, la Sunday, che pubblicizza i suoi prodotti come “the new way of grilling. In effetti propone una vasta gamma di cucina da esterni, forni in muratura e, appunto, barbecue realizzati con materiali di alta qualità,  strumentazioni altamente performanti e linee moderne ed essenziali. Il piano del barbecue Santiago ha una finitura in preziosa graniglia di marmo ricostituito lavorato con alta precisione per raggiungere un aspetto lucente e liscio al tatto, che garantisce anche una più facile pulizia delle superfici.

Anche la multigriglia dell’azienda Hampton Grills si presenta con un design innovativo: un cilindro disponibili in diversi, vivaci colori, che fa pensare, per le forme, ad un androide, anche perché affinché le tre griglie, separate e sovrapponibili, comincino a muoversi e spostarsi autonomamente è sufficiente schiacciare il tasto d’accensione! Inoltre queste griglie sono capaci di raggiungere differenti temperature che consentono, quindi, di cuocere i cibi con tre differenti metodi di cottura in contemporanea. Quindi nello stesso tempo possiamo arrostire la carne, cuocere a vapore le verdure di contorno e rosolare l’aglio per il condimento, oppure accontentare i diversi gusti degli ospiti. Unico difetto: il prezzo pari a 4000 dollari!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>