Le 8 tendenze dell’arredamento interno

di Alba D'Alberto Commenta

Sul sito di Leroy Merlin sono indicate tutte le tendenze dell’arredamento da interni: Elegance, Nutrimento Terrestre, Extra Ordinary, Mimetismo Green, In Boom, Medina, Africa Top e Nordic Design. Ecco le caratteristiche.


Le ultime otto tendenze dell’arredamento interno le ha fotografate Leroy Merlin indicando le specificità di ogni trend. Entriamo nel merito della questione. Il primo stile è sicuramente Elegance che propone tappezzerie anni 60, toni sobri e oro che richiamano il fascino delle capitali europee e del vintage. Si addice a chi si ritiene una persona piena di stile.

Nutrimento Terrestre vuole ricordare la necessità di un ritorno alla terra, alla semplicità. Sono caratteristici i tappeti che sembrano essere fatti a posta per ricordare le irregolarità del terreno e le lampade che sono scavate nella roccia.

Extra Ordinary è fuori dall’arredamento ordinario, è la proposta divertente per la casa. Ogni superficie è colorata, in un mix entusiasmante di colori, pieno di tessuti geometrici. È come tornare un po’ bambini.

Mimetismo Green è sempre un tema che ha a che fare con la natura, stavolta sono tappezzerie ispirate a motivi floreali che si ripetono sui muri, sui pavimenti, sui tappeti, praticamente in ogni angolo.

In Boom è l’arredamento pieno di fiori, di ogni dimensione e di ogni tipo proposti in colori acquerellati, che vanno dal rosso al rosa. Medina vuole ricordare le atmosfere da Marrakesh a Istanbul: dominano il blu e il verde e tessuti preziosi che rendono calda l’atmosfera.

Tinte esotiche, colori, emozioni e forme geometriche sono alla base di Africa Top mentre Nordic Design propone soluzioni naturali e spartane in pieno stile scandinavo. In questo caso al centro c’è la casa funzionale e lineare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>