La vasca Cabrits di Victoria+Albert presentata al Cersaie di Bologna

di Gianni Puglisi Commenta

Alla recente edizione del Cersaie 2012 di Bologna, Victoria+Albert ha realizzato una marketing partnership con Apavisa e La Fabbrica per arredare i loro spazi espositivi con l’esclusiva vasca Cabrits, una delle più flessibili della sua generazione, ideale per arredare un bagno o un’area all’interno della camera da letto o di un open space. L’originalità della vasca di Victoria+Albert risiede nella sua forma ricercata e compatta, sapiente mix di arte, ergonomia, ma anche funzionalità. Le curve morbide la rendono armonica e accogliente, le sue linee si avvolgono perfettamente il corpo e offrono un confort ottimale a chi si immerge. E’ ecologica perchè richiede una quantità limitata di acqua calda (176 litri), di gran lunga inferiore a quella necessaria per riempire la maggior parte delle vasche presenti attualmente in commercio. “La nostra strategia” ha dichiarato Jonathan Carter, marketing manager dell’azienda inglese, “consiste nell’offrire un prodotto dagli alti standard qualitativi, con un design ben identificato, una vasta scelta di modelli all`interno di ogni collezione, una varietà di prodotti freestanding, target alto e medio-alto in stile classico e contemporaneo.  Oltre ad essere duraturo nel tempo (25 anni la garanzia del prodotto), le elevate caratteristiche di isolamento termico fanno del quarrycast®, la soluzione ideale per mantenere costante la temperatura dell’acqua. Qualunque vasca prodotta da Victoria+Albert non cigola e non flette ed eventuali graffi interni vengono via levigando. Victoria + Albert Baths, dinamica azienda inglese, è una realtà relativamente nuova per il mercato italiano, ma riconosciuta a livello mondiale per essere l’unica in grado di lavorare la pietra lavica estratta dalle proprie cave.

Foto Credit: Taconline.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>